Vacanze al mare : le 100 bandiere verdi a misura di bambino.

La vacanza al mare è un must : i bambini respirano aria buona e magari ci si può giovare dei suoi benefici anche durante l’ inverno con qualche raffreddore o influenza in meno. E poi mare vuol dire divertimento. Basta poco: paletta, secchiello e la spiaggia diventa un mondo da inventare. E una volta smessi i panni da architetti e inventori di castelli fantastici c’è l’ acqua per i tuffi, gli spruzzi e le prime nuotate con mamma e papà La vacanza al mare è speso anche una preziosa occasione per conoscere nuovi amici e sperimentare la voglia di socializzazione dei nostri piccoli. Ma non tutte le spiagge sono a misura di bambino.

Bambini Spiaggia Viareggio

Per la prima volta sono state assegnate nel 2008 in base ad un’ indagine ideata e condotta da Italo Farnetani e dal 2011 la ricerca è realizzata in collaborazione con la Società Italiana Pediatria Preventiva e Sociale bandiera-verde-cattolica( SIPPS). In otto anni, e con il contributo di circa mille pediatri, il monitoraggio delle località di mare dedicate ai bambini si è ampliato. Sono 100 le spiagge che quest’ anno hanno ricevuto la Bandiera Verde, disegnando una mappa che percorre tutto lo stivale: ogni regione affacciata sul mare vanta almeno una destinazione kids friendly. Ma cosa fa di una località marina, una meta a misura di bambino?
“I requisiti necessari” , spiega Italo Farnetani ” sono la presenza di spiaggia con sabbia, spazio fra gli ombrelloni dove i bambini possano giocare tranquillamente, acqua che non diventi subito alta in modo che i piccoli vi possano entrare in sicurezza, presenza degli assistenti in spiaggia, attrezzature dedicate ai bambini e opportunità di divertimento per i genitori, perché la vacanza deve essere tale per tutta la famiglia e , accanto ai servizi pensati per i più piccoli , è importante che il genitore trovi anche il bar dove godersi un aperitivo, magari attrezzato con uno spazio bambini, e così ristoranti e poi strutture sportive e negozi ” .

Animazione o Pace ? Ogni età ha le sue esigenze !

Dall’ indagine dei pediatri emergono alcuni consigli sulla tipologia di vacanza al mare più adatta all’ età dei bambini. Nella selezione effettuata dei pediatri spiccano tra le segnalazioni, con una costante che si ripete puntuale ogni anno, le località più animate e affollate. “E’ un giudizio condiviso tra tutti i pediatri che partecipano alla ricerca “, spiega Italo Farnetani” la spiaggia , oltre a essere un luogo di vacanza e divertimento, offre anche un bagno di stimoli molto importante. E’ opportuno che i bambini, fin dalla nascita,  ricevano stimolazioni dati da nuovi volti, nuove persone, nuove voci. Tutte sollecitazioni, anche sonore, che indispensabili per lo sviluppo del sistema nervoso. Per questo bambini e adolescenti hanno bisgono di stare in mezzo alla gente, potendo scegliere tra diverse offerte di divertimento; benissimo il gioco con l’ amichetto vicino d’ ombrellone ma anche quello proposto dall’ animazione che promuove l’ interazione al gruppo. Fin dai tre anni del bambino, infatti, ha bisogno di aggregarsi con i coetanei: meglio quindi scegliere luoghi dove possa incontrare nuovi amici” . Niente , quindi, spiaggia solitaria e deserta? ” Ogni vacanza deve essere a misura dei propri desideri e attitudini. Se il genitore lo gradisce, può andare nelle spiagge più isolate, che sono indicate in particolare finchè il bambino ha sei anni, quando  ancora ama giocare soprattutto con mamma e papà.”

Spiaggia a misura di bambino : le new entry

Da forte dei marmi in Toscana a Lignano Sabbiadoro i Friuli, da Lerici in Liguria a Gallipoli in Puglia, da San Felice Circeo nel Lazo fino a Punta Tegge e Spalmatore alla Maddalena in Sardegna, sono state Praia-a-Mare_Calabria_430riconfermate tutte le località marine che si sono aggiudicate le bandiere verdi dei pediatri 2014 e a queste si sono aggiunte 18 nuove destinazioni portando così a 100 le spiagge a misura di bambino. ( tutte l’ elenco su www.quimamme.it )In Liguria, ad esempio, si è aggiunto Finale Ligure e nelle Marche Gabicce e Numana.
In Toscana, si è registrato il maggior numero di new entry: con Camaione , Pietrasanta, Monte Argentario, Porto Ercole, Porto Santo-Stefano, spiagge che possiedono anche la bandiera blu. Molti nuovi ingressi anche in Emilia Romagna, a cui si aggiungono quest’ anno Gatteo Mare, Misano Adriatico e i lidi Ravennati. Tra le new entry anche Tortoreto in provincia di Teramo in Abruzzo, Melissa e Torre Melissa , in provincia di Crotone, in Calabria. Ben tre i nuovi ingressi in Campania a Positano con le spiagge di Arienzo, Formillo e Spiaggia Grande. Non è da meno la Sicilia con Marsala, Signorino in provincia di Trapani.

Ma c’è chi le vuole naturalistiche :

Acque pulite e spiagge naturali ideali per le vacanze dei più piccoli e per i genitori che preferiscono tranquillità e privacy a movida,  trovano più al Sud che al Centro Nord, più nel Tirreno che sull’ Adriatico, con una preferenza per Sicilia e Sardegna. A Casuzze , ad esempio, sulla battigia si vende il pesce appena pescato, e la spiaggia è riparata sia dai venti di ponente che di tramontana. Anche a Scottigli la spiaggia, con le sue belle dune dorate, è riparata dal vento e il fondale per i primi 30 metri è bassa. Si può ammirare lo spettacolo naturale delle dune anche sulla lunga spiaggia di Porto Palo Menfi, zona particolarmente naturalistica, perché vicino alla riserva naturale delle Foci del fiume Belice.

Per chi è attratto dalle più mondane :

Se dalla vacanza ci si aspetta anche un po’ di movida e negozi per lo shopping trendy o alternativo, allora ecce destinazioni ideali per i grandi, senza dimenticare le esigenze di bambini. Tra le spiagge mondane più famose con Bandiera Verde, ci sono Riccione che , oltre a offrire servizi d’ eccellenza per i piccoli, non lascia delusi neppure i grandi offrendo tante occasioni a mamma e papà per divertirsi e vivere un po’ di mondanità tra bagni alla moda, con musica dal vivo, djset e ristoranti glamour. Altrettanto gettonate sono Cervia, Jesolo, Viareggio, Sabaudia Gaeta e Montalto di Castro nel Lazio.

A qualcuno piacciono.. accessoriate

Dal mini club in spiaggia alla biblioteca sulla sabbia e poi le ” mammy room ” e spettacoli e narrazioni. In bimbo-spiaggia-5028e7a0d9de8alcune località di mare i piccoli ospiti sono come re e regine da stupire, mentre mamme trovano preziosi alleati per vivere con meno stress la vacanza con i pargoli. Ad esempio a Grado, in spiaggia, ci sono l mother’s attrezzate con acqua calda, fasciatoio, doccia per il bagnetto e scaldabiberon, mentre a Lignano Sabbiadoro c’è anche il Beach Village per divertirsi tra baby dance, acquagym, aerobica e show serali per grandi e piccoli. Attrezzatissime anche le spiagge della Riviera Romagnola dove il livello dei servizi offerti dagli stabilimenti è sempre all’ avanguardia, capace d anticipare le tendenze e capace di rispondere ai desideri di grandi e piccoli.

Annunci

2 mesi di Te !

14 giugno 2015. Ebbene sì, è già passato un’ altro mese. Siamo arrivati a 2 mesi. Cresci troppo in fretta. In questo mese hai fatto molti progressi, sei diventato già un piccolo ometto.Hai iniziato a sorridere  e i tuoi occhietti … Continua a leggere

Mamma matta

Cosa fa una giovane mamma con il proprio bambino? Gli da i tormenti.  

 Ebbene si. Proprio stamani ho scaricato l App dubsmash. Ho sempre odiato il genere ” applicazioni tormentoni ” . Ma stamani ho ceduto, e mi sono divertita un pó con il mio bambino. Inizialmente sono riuscita a fare colmare il suo pianto giocherellando con questa app, e successivamente ho continuato nella sua fase di collasso. Ed ecco il rusaltato. Mentre lui dormiva, sono morta dal ridere. 😂 Ammetto di essere una mamma sciagurata,  ma amo strapazzare il mio pupo 😂😂  

Allattamento E Consigli

Il modo più semplice, più naturale e insieme più completo di nutrire il bebè è rappresentato dall’allattamento al seno. Tutti gli studi scientifici concordano nell’affermare che il latte materno è il più adatto al neonato, in quanto contiene tutte le sostanze nutritive necessarie nelle giuste proporzioni e nella forma più assimilabile. Inoltre è dimostrato che rafforza il sistema immunitario del piccolo proteggendolo da virus e batteri e riducendo il rischio di allergie. E’ ovviamente importante anche imparare ad attaccare il bebè in modo corretto, a trovare la posizione più comoda e a scegliere se allattare a orari fissi o a richiesta. Nel caso, però, la neomamma non possa, per qualsiasi motivo, allattare al seno, non deve sentirsi in colpa, perché può ricorrere senza problemi al cosiddetto latte artificiale. Si tratta infatti di latte formulato (di vari tipi) che non solo nutre adeguatamente il neonato, ma lo protegge anche da infezioni e allergie.

  

10 consigli per allattare al seno :

  1. METTITI COMODA: Non c’è una posizione ideale per allattare al seno, ma è importante scegliere quella più confortevole per la mamma e il neonato. Ecco le posizioni consigliate: classica: è la posizione in cui la mamma è seduta; sdraiata: è la posizione ideale nei primi giorni dopo il parto; a presa da “rugby”: la mamma tiene il suo bambino con il braccio corrispondente al seno che offre, ve lo appoggia sopra in modo che il corpo del bebè risulti perpendicolare al suo.
  2. ASSICURATI CHE IL BIMBO SIA ATTACCATO BENE: Tra i consigli per allattare al seno, c’è anche quello di assicurarti che il bambino sia attaccato correttamente al seno. Questo succede quando la bocca è ben spalancata e contiene una buona porzione di mammella; quando il mento tocca il seno e il labbro inferiore è estroflesso (rivolto in fuori); quando si riesce a vedere qualcosa dell’areola (la pelle scura attorno al capezzolo) e la parte sopra il labbro superiore è più visibile di quella sotto il labbro inferiore.
  3. PREVIENI LE RAGADI:Assicurati che il bambino sia ancorato bene al capezzolo durante la poppata. Nel caso insorgano le ragadi, dopo la poppata massaggia il capezzolo e l’areola con un goccia del tuo latte, mentre per lenire un po’ il dolore, puoi allattare usando un copricapezzolo di argento. Inoltre acquista e applica oli e balsami per i capezzoli, come Vea Olio, Mustela o Medela. Vi aiuteranno a trovare sollievo, soprattutto nei primi giorni dolori.
  4. SVUOTA BENE IL SENO:Tra i consigli per allattare al seno c’è anche quello di svuotarlo completamente dopo la poppata, affinché la mamma non avverta alcun dolore e si rimetta in moto la produzione di latte per la poppata successiva. La soluzione è tenere attaccato il bambino al seno finché non lo svuota completamente. Se questo non è sufficiente, è importante svuotare le mammelle con il tiralatte oppure manualmente. ( Il mio bimbo è un mangione per fortuna mi spazzola via tutto a ogni poppata ) In questo modo è più facile evitare l’ingorgo mammario e la mastite.
  5. MANGIA DI TUTTO: Puoi mangiare di tutto, seguendo la tua dieta abituale, in quantità lievemente superiore al solito (sono necessarie circa 500 calorie in più per produrre la quantità di latte che serve al neonato), ma senza eccedere.
  6. ALLATTA FIN QUANDO VUOI:L’allattamento al seno soddisfa tutte le necessità nutritive e affettive del bambino fino ai 6 mesi di età, dunque sicuramente l’ideale è arrivare a questa tappa. Da questa età in avanti deve iniziare lo svezzamento. La mamma, però, può continuare ad allattare al seno per tutto il tempo desiderato da lei e dal bambino.
  7. ASSECONDA LE ESIGENZE DEl BEBÈ E DELLA MAMMA: Sentirai dire di tutto: chi ti dirà di allattare per 10 minuti per seno, chi 20, chi di svuotare un seno a poppata. Tranquilla, esiste un consiglio valido per tutte e in tutti i casi: bisogna assecondare le esigenze del bambino e le tue. In pratica, non c’è una regola fissa, bensì mamma e bebè devono trovare il loro equilibrio. Tra i consigli per allattare al seno questo è da tenere sempre ben presente, soprattutto se si è mamma per la prima volta.
  8. SE CRESCE VUOL DIRE CHE MANGIA ABBASTANZA:Non serve sapere quanto il bambino mangia a ogni pasto, ma valutare quanto cresce. Il bimbo sta bene e cresce a sufficienza se: recupera il peso neonatale entro due settimane; cresce circa 150-200 grammi alla settimana; fa pipì frequentemente, soprattutto se il neonato non introduce altri liquidi tipo acqua o camomilla; ha scariche di feci due o più volte nella giornata.
  9. CHIEDI AIUTO:Non si può fare tutto da sole. È importante non avere paura di aprirsi con gli altri (dal partner alle amiche). Prima di partorire o appena dopo la nascita del bambino, appoggiati a figure di riferimento: l’ospedale, il pediatra, le associazioni di volontariato e il consultorio di zona. 
  10. RIPOSATI E PENSA ANCHE A TE STESSA: Allattare è sì un momento “magico”, ma è anche faticoso per il fisico. Gli esperti consigliano di dormire 2 ore il pomeriggio tutti i giorni, per favorire la produzione di latte. Delega al partner le incombenze domestiche, come pulire e fare la spesa. E soprattutto dedica tutti i giorni almeno un quarto d’ora a te stessa, come farti un bel bagno caldo o leggere un libro.

  

Amore Puro

Sono passati 18 giorni. 18 giorni da quando ti ho messo al mondo. La vita mi ha donato qualcosa di straordinario: Tu! 

A soli 21 anni non era nei miei progetti diventare mamma. Non credevo di dover badare a pannolini, latte e pianti così presto! Ho sempre immaginato di sfondare nel mondo del lavoro, fare carriera, divertirmi, viaggiare con amici, godermi la giornata allo sbaraglio. Ma sei arrivato. Una sorpresa inaspettata che mi ha cambiato completamente la vita. Sono dovuta crescere da un giorno all altra. Ho cambiato tutti i miei progetti per te, con piacere. Ormai non riesco ad immaginare più la vita senza di te, sarebbe triste e vuota; ora è piena di colori e amore. 

Il sonno, la stanchezza, è il dolore post parto che ancora si fa sentire svaniscono tutte le volte che ti guardo! Ogni tuo sguardo mi riempie di gioia! 

La prima volta che ci siamo incrociati gli occhi in sala parto , è stato amore a prima vista, amore puro, sincero, unico e immenso.

Un’ amore indescrivibile. 

Se qualcuno oggi mi dovesse chiedere se cambierei qualcosa nella mia vita, bhe.. Risponderei nulla. Ho mio figlio tra le braccia, ho tutto, e non cambiarei nulla. 

Un giorno vorrei tanto tu fossi fiero di me, fiero del mio impegno , delle mie rinuncie. 

La mamma ti ama tanto!  

 

Il mio terzo Trimestre

L’ ultimo trimestre di gravidanza va dalla 28esima alla alla 40esima.
In queste settimane il feto prende sempre di più le sembianze “umane”; il corpicino del nostro piccolo inizia a ricoprirsi di ciccetta.
La mia gravidanza , posso dire che è stata bellissima, ho avuto solo la nausea nelle prime settimane, per il resto non ho mai avuto particolari problemi.11087118_10203587215475359_307681522_n
Durante il mio terzo trimestre la pancia è iniziata a crescere a dismisura, infatti la sera qualunque posizione nel letto è diventata scomoda, in quanto sono abituata a dormire a pancia in giù.
I vestiti di una volta li ho dovuti abbandonare, e ho dato il benvenuto alla taglia 44!!
Ma i veri e propri acciacchi sono iniziati verso la fine dell’ ottavo mese : la pancia pesa.. tanto ! La schiena e le gambe fanno malissimo, e inoltre sono sempre stanca.
E’ il periodo più duro, anche se proprio in questo periodo i movimenti e i calci sono sempre più intensi ed emozionanti.
Molte donne dicono che questo trimestre non passa mai! Non credo sia il mio caso. Mi mancano 18 giorni alla data presunta del parto, il tempo è volato. E se da una parte non vedo l’ ora di vedere il mio piccolino, dall’ altra ho tanta tanta paura. Paura di non essere all’ altezza del ruolo che dovrò ricoprire. Paura che il mio bimbo non sarà felice. Paura che io e il mio compagno non saremo abbastanza bravi.
Ho iniziato ad avere delle contrazioni preparatorie già da qualche settimane, e ho già l’ utero accorciato .
Tutte le volte che percepisco dolori strani, contrazioni o qualsiasi malanno, entro un po nel panico. Ho paura di partorire da un momento all’ altro; sia per i dolori che per il post parto.
E se la prima sera, quando mi lasciano il piccolo in camera non saprò gestire la situazione?
Eppure tutte le mamme nelle mie condizioni, a pochi giorni dal parto non vedono l’ ora di partorire, e io voglio che questi giorni non passino mai! Gestire il piccolo nella pancia è mooooolto più facile 🙂
Ma sono l’ unica che vorrebbe fermare il tempo?? Ho tutte voi non vedete l’ ora di partorire?
A pochi giorni dal parto cosa avete provato?

11132056_10203587214475334_1706564917_n

I Must Have della mia Gravidanza

Buonpomeriggio a tutti! Oggi vi voglio parlare dei MUST HAVE della mia gravidanza.
Come ben sapete, nel corso dei nove mesi, il corpo di una donna cambia notevolmente, e di conseguenza cambiano anche le proprie esigente. Proprio per questo nel corso di questi mesi ho sperimentato vari indumenti e prodotti benessere.
Quando ho scoperto di essere incinta, mi è aumentato subito il seno, e i miei vecchi reggiseni iniziavamo a darmi noia : uno perchè iniziavano ad essere un pò troppo piccoli, due perchè i ferretti erano diventati insopportabili.
A tal proposito ho cercato di escogitare qualcosa di più comodo, e nel mentre in un vecchio cassetto ritrovai un mio reggiseno sportivo ( Risaliva alla mia vecchia carriera sportiva ormai cessata da tempo ) ,
e decisi di provarlo. Dopo settimane di sbattimento finalmente trovai la mia QUIETE. Infatti ne ho subito fatto una bella scorta, ora uso solo ed esclusivamente quelli. Oltre ad essere comodi e morbidi, si possono trovare ovunque, persino al mercato o da qualche cinesino a dei prezzi straccianti ( 2- 3 euro ). Ho scoperto poi che molte donne, li utilizzzano durante il periodo l’ allattamento. Quindi che dire il TOP DEL TOP! Mi sono risparmiata quel centinaio di euro in reggiseni premaman e allattamento.
Quindi se ancora non avete trovato nulla di confortevole per il vostro seno, care mammine provate i reggiseni sportivi. Sono eccezionali!
95115F73E5D0B40AB3C019C378CF9E68Un’ altra cosa di cui non posso fare a meno è la mia Pancera per donne panciute e gravide 🙂
Mi è stata regalata da una mia amica carinissima, che ha avuto due bimbi, e anche lei si è trovata benissimo.
I primi mesi devo ammettere che non l’ ho utilizzata molto, mi dava un pò noia.
Ma in questo terzo trimestre, quindi in questo ultimi mesi , dato che i mal di schiena sono aumentati con la pancia, mi ha donato molto sollievo. La mia schiena respira di più e mi fa meno male quando la indosso. Vi consiglio di comprarla.
Potrebbe essere anche un’ idea regalo per le future mamme 🙂

pancera gravidanza

Tra i miei MUST HAVE, non possono mancare i prodotti beauty.
Si sà che la pelle di una donna in questa fase è delicata. Dato che il seno aumenta e la pancia cresce, possono saltar fuori le tanto temute smagliature.
A tal proposito, mi sono munita di prodotti per prevenire il tutto.
Inizialmente ho provato la crema della Rimastil, ma non mi è piaciuta affatto. Mi lasciava un cattivo odore addosso, e ungeva un pò troppo!
Sono passata quindi a BioOil. Come inci non è ottimo, infatti contiene paraffina liquida ( come la crema rimastil ), ma almeno al contrario di Rimastil è a rapido assorbimento. Ma ad essere sincera, nonostante l’ applicazione frequente , mi è cresciuta una smagliatura sul fianco, una sulla pancia e una sotto al seno. Quindi non sono rimasta soddisfatta del tutto. Magari se non avessi applicato questo olio potrei essere piena di smagliature, come ho visto a molte donne, chissà.
biol-oil-scar-treatment-review

Dopo aver notato queste maledette smagliature ( che ancora sono piccole e non ben visibili per fortuna ), ho deciso di integrare l’ Olio di Mandorle. Prodotto naturale e sicuramente con un Inci migliore di BioOil.
Ho provato l’ olio della Kaloderma, profumazione eccezionale. Da quando la uso insieme a BioOil, sembra che le smagliature non stiano più crescendo , e quelle esistenti si siano un pò alleviate.
SOL12080Terminato questo prodottino che amo della Kaloderma, ho trovato in offerta l ‘Olio di Mandorle dei Provenzali, quindi è da un paio di giorni che lo stò provando, non sò espormi più di tanto sù questo prodotto, ma al contrario del precedente non ha profumazione. Vedrò come mi ci trovo! Voi giovani mamme lo avete provato? Come avete combattuto le smagliature?? E quali sono i vostri MUST HAVE della Gravidanza ? 🙂
olio_250ml

Avventure da 36 Settimane

Finalmente, dopo una lunga mattinata alle prese con le ultime analisi, mi ritrovo spaparanzata nel mio lettone a scrivere. Ebbene si! Stamani ho concluso il ciclo di prelievi di sangue interminabili ( per fortuna il mio braccio non sembrerà più … Continua a leggere

Fermate quelle due !

Cosa fanno due giovani mamme insieme ??? BABY SHOPPING.
Ieri ho trascorso un ‘ intera giornata con una mia amica. Ci siamo conosciute al liceo, andavamo in classe insieme, abbiamo fatto la nostra prima vacanza insieme all’ età di 18 anni. E il caso ha voluto che diventassimo anche mamme insieme.
Anno scorso è rimasta incinta anche lei per sbaglio, e come me e ha portato avanti la gravidanza, e il 17 agosto 2014 ha dato alla luce una bellissima bambina di nome Gaia, ed il giorno dopo io ho scoperto di essere incinta! A distanza di nemmeno 24 ore! Il destino certe volte è buffo!
E’ bello avere una giovane mamma come amica, possiamo darci forza a vicenda e aiutarci con i nostri piccoli, Ma c’è una cosa che ci accomuna più di tutte ed è la mania dello shopping compulsivo per i nostri bimbi.

Ma torniamo a noi , come ho già detto, ho passato l’ intera giornata con lei. Verso le 3.30 è venuta a prendermi a casa in macchina e siamo andate in centro. Dopo aver parcheggiato abbiamo fatto quattro passi e ci siamo fermate nel nostro bar preferito ” Tiffany ”  ( il barista è il migliore LatteArt di Arezzo, riesce a disegnarti un orsetto sul caffè in 3 secondi con il bar pieno di gente ) , e dopo un buon caffè e due chiacchiere a tavolino, è iniziata la fine! FERMATE QUELLE DUE! FERMATELE! Abbiamo iniziato a girellare per i negozi, e i nostri borselli hanno iniziato a piangere. 😀
Prima tappa Ovs : in cui ci sono i soldi dei saldi. Ho trovato scarpine a 2 euro , confezioni di body a soli 5 e due mutandine da neonato a 4.99 . Quest’ ultime credo che le userò molto questa estate dato che sotto i vestiti, con il body farà molto caldo!!

11039715_10203371699207587_482670166_n10955132_10203371699687599_1327258635_n11020381_10203371701047633_1679498638_n

Anche la mia amica qui, ha fatto scorta di body, dato che sono le ultime cose rimaste tra la merce in saldo, costavano veramente poco. Da zara invece ho preso 3 T-shirt a 3.99 l’ uno e dei jeans molto comodi e leggeri pagati 7.99 . ( Si stò iniziando a comporre il guardaroba estivo del piccolo Samuele )

11005610_10203371700087609_462960292_n11026438_10203371701167636_2114079905_n

Ovviamente questi vestitini li ho presa della taglia più grande 3-6 e 6-9 mesi. Forse sarò matta a comprare già vestiti per l’ estate ma non potevo lasciarli li queste magliettine da fichetto che oltretutto il mio ragazzo ha uguali ! 😀 Si vestiranno come due gemellini !!!
Dopo queste due tappe iniziali, siamo andate da Io Bimbo. Entrambe eravamo partite con l’ intento di prendere un pacco di pannolini in offerta. Ma siamo uscite fuori con i primi costumi per i nostri piccoli. Io ho preso anche un completino da spiaggia che si abbina benissimo al costumino. Qui siamo già pronti per la stagione estiva 😀

11004028_10203371700647623_22154103_n11039747_10203371700967631_546979643_n

Non vedo l’ ora di vedere le chiappettone del mio piccolo in quel costumino! Farà impazzire tutte le bimbe della spiaggia ne sono sicura !!!!!
Da prenatal, ultima tappa , ho proseguito i miei acquisti estivi. Avevo accumulato dei buoni sconto da utilizzare sulla nuova collezione in quanto avevo acquistato delle cosine con i saldi tempo fà e dato che oggi mi scadevano dovevo utilizzarli e comprare qualcosa OBBLIGATORIAMENTE ! ahahah
11016586_10203371701287639_898010753_n11007415_10203371701407642_761482163_n (2)
Come potete notare amore le righe ! 🙂
Dopo questo shopping compulsivo, si erano ormai fatte le 6, siamo quindi andate dalla piccola Gaia, che aveva lasciato a casa dato che il tempo non è dei migliori!
E abbiamo concluso il pomeriggio a giocare con lei. Inoltre la mia amica mi ha aiutato a compilare la lista delle cosine che dovrò mettere in valigia. Sono entrata nella 32 settimana e ancora non ho nulla di pronto! Oggi infatti inizio a lavare le prime cosine e tra qualche giorno se mi arriva il tutto, inizio a montare la cameretta! Se mi nasce prima sono in un mare di pannolini sporchi!

Che dire in più ? Non vedo l’ ora di abbracciare il piccolo Samuele ❤ Amore di Mamma ❤

Un Week-end da 31 settimane

Venerdì ho avuto l’ ennesima visita dal ginecologo. Come ogni mese, aspetto questo evento con molta impazienza per step32poter finalmente vedere il mio piccolino. Anche se è un birbantello timidone dato che ha sempre le braccia davanti al faccino, sembra che non si voglia far vedere per niente. Sarà che questa volta alla visita, oltre a mia madre e al mio ragazzo, c’ era mia suocera e mia cognata. Avrà sentito tutta quella gente e ha pensato  ” Nono io non mi faccio vedere “. In compenso però si muove tantissimo e mi riempie di calci! Sarà un futuro calciatore!! Ne sono sicura.
La gravidanza procede alla perfezione,questo week-end sono entrata nella settimana 31 e il piccoletto pesa un 1kg e mezzo. Che amore ❤ Sono entrata ufficialmente nell’ 8° mese, e sono nel bel mezzo del Terzo Trimestre. La pancia inizia a pesare e a farsi vedere. I miei vecchi jeans iniziano anche a starmi stretti. La mia taglia 40 andrà in esilio per un bel pò. Benvenuta taglia 44!! Ma infondo un pochino sono giustificata dai! Dopo tutto sono incinta, ma sò che potrei controllarmi un pochino di più. Vi prometto che ci proverò. Voglio cercare di mantenere questa taglia 44 fino al parto! Dite che ci riuscirò? Io la vedo buia. In ergo toscano ” LA VEGGO BUIA ” !

E per festeggiare il kilo e mezzo di puro amore, ieri, quindi Sabato io e il mio ragazzo siamo andati all’ Esotika Expo Arezzo.

Esotika Expo Arezzo è la più grande fiera Nazionale dedicata a tutte le specie animali: per conoscere da vicino e imparare come prendersi cura dei nostri amici.

La manifestazione è volta a diffondere la conoscenza e l’amore per gli animali da compagnia e da parco. Esperienza e professionalità messe a disposizione da Associazioni, Allevatori, Veterinari e Fattorie Didattiche, sono il valore aggiunto di una manifestazione capace di coinvolgere tutta la famiglia con dimostrazioni, eventi culturali e divulgativi, percorsi di conoscenza e divertimento.Le attività interattive organizzate presso i padiglioni coinvolgeranno in maniera attiva professionisti del settore, adulti e bambini.

E’ stato bello trascorrere un intero pomeriggio tra pallette di pelo, pesciolini e animaletti. Ho scoperto nuove specie di animali, ma soprattutto ho visto tanti tanti coniglietti . Semplicemente adorabili.<3 Si come avete ben capito anche dal mio articolo Primogenito Peloso , ho un debole per i conigli.
Per concludere la giornata abbiamo poi mangiato una bella pizza e visto un film. Dato che pioveva e con il mio panciotto molte alternative non ne ho 🙂
Oggi invece, tocca andare a lavorare. La domenica al bar è sempre un delirio!! Voi come avete o come state trascorrendo questo fine settimana?
Vi ricordo inoltre che potete seguirmi sulla mia Pagina Facebook e Twitter.

Un bacio da me e il piccolo Samuele