La vita onirica in gravidanza

In gravidanza oltre al corpo che cambia, anche le sensazioni, le energie, i ritmi, molti altri aspetti della vita pregnant_sleepemotiva e psichica della donna subiscono cambiamenti. Un aspetto singolare e forse poco noto riguarda i sogni, che possono sorprendere la futura mamma con la loro vividezza e particolarità.
Tutti noi sogniamo, alternando ogni notte più cicli di sonno profondo e di attività onirica; ma durante la gravidanza questi cicli si fanno più brevi e frequenti, più simili a quelli infantili, e il tempo dedicato ai sogni aumenta. Inoltre, la donna al risveglio può avere di questi sogni un ricordo più dettagliato e intenso di quanto non fosse nel periodo precedente la gravidanza.
Anche i contenuti dei sogni possono modificarsi : esistono temi ricorrenti tipici della gravidanza, come sognare l’ acqua. il mare, guardare i fiumi o nuotare; spesso questi passaggi simboleggiano non solo l’ immersione nell’ elemento femminile e nello stato di gravidanza, ma anche il cambiamento, la transizione della condizione di donna a quella di madre,
La donna in attesa sogna anche molto più spesso animali e, come è naturale, bambini, in particolare neonati. sognare-gravidanzaMentre le primissime settimane possono essere caratterizzate da immagini di frutta o vegetazione rigogliosa, a simboleggiare la propria fertilità, con il procedere dei mesi aumentano sogni più o meno realistici che raffigurano il proprio bambino e il momento del travaglio e del parto. Piuttosto frequente è il sogno di poter vedere il proprio futuro bambino ” in trasparenza”, o che il piccolo possa ” nascere ” e poi rientrare nel grembo, in modo che la mamma possa osservarlo crescere, come anche è comune sognare un bambino che appena nato già parla e cammina.
I sogni in gravidanza possono riguardare in modo particolare il proprio corpo e le sue trasformazioni, e spesso comportano la percezione di intense sensazioni fisiche e generano emozioni forti, che possono lasciare al risveglio la donna disorientata o spaventata. Occorre sapere che si tratta di una fase naturale non solo perchè avere un bambino è un evento che rivoluziona profondamente la vita di una donna, o perchè sono in azione potenti energie biologiche: la donna in attesa torna anche un pò bambina, con le emozioni e i pensieri di un’ epoca che credeva ormai dimenticata.
Tutto è di nuovo messo in discussione, tutto torna di nuovo a galla, le relazioni con i propri genitori vengono riesaminate e assumono nuovi significati, così come il proprio rapporto di coppia.
Parallelamente al lavoro del corpo, anche la psiche è sottoposta a un compito impegnativo di rielaborazione. Per fortuna la gravidanza rende più adattabili e attiva risorse ed energie impensabili in altri momenti della vita, facendo sì che questo impegnativo e straordinario lavoro venga compiuto in pochi mesi, accompagnando la futura mamma e rendendola non solo fisicamente, ma anche emotivamente più pronta ad accogliere alla nascita il suo bambino e a entrare in sintonia con lui.

E voi mamme panciute cosa sognate?
Io oltre a sognare molto spesso l’ acqua, quasi tutte le sere sogno di stringere il mio bimbo, biondo, ricciolo, tenero e cicciottello ( Biondo e cicciottello come il padre e i miei ricci ).
Non vedo l’ ora che questo sogno diventi la realtà ❤

la-gravidanza_M1

Annunci

Il Circo !

Questo fine settimana io e il mio ragazzo abbiamo deciso di escogitare qualcosa di nuovo, siamo andati al Circo !11063234_10203466814945421_173528255_n
Vi starete chiedendo: ma non sarete un pò cresciuti per andare al Circo? Cari miei lettori non credo. Da bambina mi incantavo sempre alla televisione a guardare il circo su Rai 3, ma mai in tutta la mia vita ho visto uno spettacolo circense dal vivo.
Per 10 giorni nella mi città è arrivato il circo di Moira Orfei, e abbiamo approfittato per andarci!
Ebbene SI ! Abbiamo deciso di portare il nostro piccolo Samuele al circo! Lo ammetto, ci siamo andati soprattutto per lui anche se ancora non è nato. Sia io che il mio ragazzo abbiamo 21 anni ma credo che stiamo  già entrando nel migliore dei modi nell’ ottica da NeoGenitori!
Anche se il mio piccino ha assistito il tutto dalla mia pancia, credo che abbia comunque apprezzato questa uscita dedicata a lui, in quanto per quasi tutta la visione dello spettacolo ha scalciato di gran gusto.
E’ stata una esperienza bellissima e non vedo l’ ora di andarci con il mio ometto.

164114_548534_IMG_0239_9957817_medium

SADKO-CIRKUS OF THE ZAPASHNY BROTHERS

circo-moira-orfei-palermo1

circo-animali

img_8625ok-copia

tigri-moira-orfei

10867120_10203466818065499_1275024209_n

La Storia del Circo

circoE’ solo verso la fine del XVIII secolo che nasce il circo nell’accezione moderna, sebbene di spettacoli circensi (intesi a divertire, con giocolieri, cantori o animali) vi sia traccia fin dall’antichità. L’esibizione di giocolieri o danzatori è riconducibile gente_del_circo_con_elefante_2007ad un passato così remoto da non potersi individuare un periodo storico preciso durante il quale queste attività ludiche vennero inventate. Si hanno notizie di spettacoli fin dai tempi degli antichi Egizi, e per restare in tempi più vicini a noi, gli antichi Romani fecero dei ludi circenses una vera e propria scienza. Nelle arene – e tutti noi abbiamo ben presente la più bella di tutte, il Colosseo – si tenevano giuochi che comportavano, oltre alla lotta tra gladiatori, anche l’esibizione di fiere esotiche, che terminava con la lotta tra queste ultime e gli schiavi.
Le corse dei cavalli o delle bighe si tenevano nei circhi, intendendo con questo termine una vasta area all’aperto, di forma ovale, atta ad ospitare questo tipo di gare.
Ai nostri giorni queste aree non esistono più, tranne l’area dov’era il Circo Massimo a Roma (e non c’è scena nella filmografia che stia a pari con la celebre corsa delle bighe in Ben Hur (1955).
Gli imperatori romani inoltre tenevano nei propri giardini dei bestiari privati, tanto più ricchi in quanto le fiere costituivano sia un pregiato bottino di guerra sia un prezioso donativo da parte dei regnanti dei paesi lontani.
E’ dall’incrocio di queste due tendenze (i giuochi, le lotte e le corse da una parte, i bestiari dall’altra) che viene creato nel corso del tempo il moderno circo.

Mamma ho il singhiozzo!

Sono all’  8 mese, e tra una decina di giorni entrerò nel nono.
I movimenti del mio piccolino sono sempre più chiari che riesco a capire i suoi movimenti; Capisco quando si stira, quando Gravidanza-sicurascalcia e quando cambia posizione. E’ una sensazione meravigliosa.
Qualche settimane fà però ho iniziato a percepire dei movimenti un pò ” strani”, non riuscivo a capire cosa combinava il mio piccolino all’ interno della mia panciona.
Sentivo movimenti frequenti e brevi, ma non erano calci ( quelli li sò riconoscere molto bene 😀 ) .
Ho capito poi che il piccolo Samuele aveva il singhiozzo! Che cosa buffa! Tutte le volte che singhiozza mi guardo la pancia e rido, immaginandolo !
Ma ben presto sono arrivata al punto di preoccuparmi, in quanto il mio bambino almeno tre volte al giorno singhiozza, ed essendo giovane e un pò inesperta non sapevo se era normale o meno.
Ho deciso quindi di consultare un esperto, che mi ha subito tranquillizzata.
bebe-pancia_su_vertical_dyn
Il singhiozzo dei neonati e del feto :

Il singhiozzo è un movimento ritmico, cadenzato che si può percepire anche quando il bambino è ancora protetto dal ventre materno. Basta guardare, o mettere la mano sulla pancia per rendersene conto : in una zona circoscritta si sente il battito lento e scandito o una serie di piccole scosse. Più evidente negli ultimi tre mesi. Perchè il singhiozzo, non è un evento che si verifica solo una volta venuti alla luce. Già dai primi mesi nella pancia della mamma, il bambino può cominciare a singhiozzare, ancora prima di iniziare la respirazione vera e propria. Ed è del tutto normale che avvenga. Secondo gli esperti infatti il singhiozzo del feto rappresenta il segno che il piccolo si sta ” preparando ” alla vita extra-uterina eseguendo in qualche modo degli esercizi di respirazione determinanti dal movimento dei muscoli della gabbia toracica. E non solo, un’ altra funzione importante del singhiozzo è quella di impedire al liquido amniotico di entrare nei polmoni: infatti durante queste prove di respirazione, il bambino può inghiottire un pò di liquido, e grazie al singhiozzo riesce a buttarlo fuori dalla bocca. Il più delle volte questo avviene quando la mamma compie particolari azioni : ad esempio quando si alza, quando si affatica e addirittura quando mangia troppo. Questi sono tutti comportamenti che portano ad una temporanea riduzione dell’ afflusso di ossigeno al feto. Sappiamo bene infatti che il feto , immerso nel liquido amniotico non respira, ma questo non gli impedisce di fare le prove. Attraverso questo movimento muscolare, inoltre, il feto espelle il liquido amniotico che ingerisce durante la vita intra-uterina e si prepara ad affrontare quelli che saranno i rigurgiti durante le prime poppate : un bimbo che ha imparato a singhiozzare sarà in grado di rimuovere il latte quando gli andrà di traverso.

Quindi giovani mammine come me, se anche voi siete in attesa e il vostro piccolo\a singhiozza un pò troppo non vi preoccupate, si prepara soltanto alla vita al di fuori dei nostri beati pancioni.

Un movimento che parla di te!

Ti immagino alto, con la barba, un’ uomo sicuro pieno di sè, misterioso, duro, ma allora stesso tempo un gentil’ uomo.
Ti immagino come l’ uomo perfetto di tutte le donne.
Ti immagino con la 24 ore in mano , con la cravatta che corre in ufficio.
Ti immagino anche la maglietta della Nazionale Italiana di Calcio, a calciare l’ ultimo rigore decisivo dei mondiali.
Chissà come sarai, cosa diventerai.

33 settimane di te! Tra sole 7 settimane ti avrò tra le mie braccia! Sembrano tante, ma allo stesso tempo pochissime.
Non vedo l’ ora! Quando nascerai sarai catapultato in un mondo nuovo, e ho paura di ciò che potrai incontrare nel corso della tua vita!
Ora sei al sicuro, nella mia pancia, dove solo io posso sentirti i tuoi movimenti e i tuoi calci
Dentro di me sento nessuno può soffrire piccolo mio.
Quando sarai fuori dalla pancia sarò felicissima di poterti finalmente conoscere, ma mi mancheranno i tuoi singhiozzi che mi tengono sveglia tutta la notte.
Mi mancherà tutto ciò che sto vivendo. Emozioni uniche e indelebili.
Mi mancherà averti solo per me!
Il legame che ci unisce è già unico.
Questi giorni di dolce attesa non li dimenticherò mai. Non voglio solo ricordi nella mia testolina, per questo cercherò di raccogliere più video e foto del mio pancione, e soprattutto quando nascerai voglio immortalare ogni tuo gesto e progresso.
– 50 giorni! Amore di mamma, ti amo da morire ❤

50 sfumature di Jenni !

50 sfumature di tessuti per ogni colore. 50 sfumature di fantasie e creazioni. 50 sfumature di Jenni!11005665_10203400575929487_450294272_n
Jenni è una ragazza di Bologna molto dolce, paziente e precisa.
Crea delle cose fantastiche con le sue mani a partire da gioielli, gioiellini fino ad arrivare ad accessori per i più piccoli.
Per tutte le mamme di maschietti che dicono : ” ci sono cose sfiziose solo per le bimbe” , vuol dire che non avete conosciuto Jenni.

Come avrete anche letto e visto nel mio articolo Haul baby shopping online, da lei ho acquistato due bavetti carinissimi e due reggi ciuccio adorabili.
Dato che questi oggetti sono pucciosissimi , ho deciso di regalate le sue creazioni a delle amiche in dolce attesa .
Quindi se dovete fare dei regali a futuri nascituri, non sapete cosa acquistare e volete fare un pensierino innovativo, vi consiglio vivamente di dare un occhiata alla pagina instagram di Jenni, e al suo sito!!! Vi assicuro che non ve ne pentirete. Vi lascio comunque alcune foto delle sue creazioni.

11047126_10203400575769483_2081549872_n

11026394_10203400575529477_310806839_n

11051254_10203400575129467_1449851484_n

11056771_10203400575249470_290188122_n

Sempre, nella Haul baby shopping, vi avevo anche accennato che avevo affidato alla mia cara Jenni, il progetto del fiocco nascita di Samuele. Volevo una cosa particolare, non scontata. Nei negozi come Prenatal, Io bimbo e catene varie ho sempre visto fiocchi nascita semplicissimi , anonimi e super cari ( prezzo minimo 30 euro )
Quindi chi meglio di Jenni poteva soddisfarmi? O meglio sopportarmi ? Per svariati giorni mi ha sopportata , e ha lavorato  con massima cura al progetto del mio bimbo. La mia cara Jenni non mi delude mai. E inoltre mi ha regalato un orsetto ( sempre fatto con le sue manine ) per il mio piccolino ❤

11051089_10203400574929462_153857237_n

11015263_10203400580369598_282414910_n

Ora che è arrivato anche il fiocco nascita, manchi solo tu piccolo mio! Il mese prossimo ti avrò tra le mie braccia ❤

E tu ? Ancora non hai provato le 50 sfumatura di grigio ? Affrettati!!!!

Instragram : Jen_Crea

Sito : www.jencrea.135.it

Email : jencrea@libero.it

Se non provi le 50 sfumature di Jenni.. non sei nessuno! 😀 😀
Buona giornata a tutti ! ❤

Fermate quelle due !

Cosa fanno due giovani mamme insieme ??? BABY SHOPPING.
Ieri ho trascorso un ‘ intera giornata con una mia amica. Ci siamo conosciute al liceo, andavamo in classe insieme, abbiamo fatto la nostra prima vacanza insieme all’ età di 18 anni. E il caso ha voluto che diventassimo anche mamme insieme.
Anno scorso è rimasta incinta anche lei per sbaglio, e come me e ha portato avanti la gravidanza, e il 17 agosto 2014 ha dato alla luce una bellissima bambina di nome Gaia, ed il giorno dopo io ho scoperto di essere incinta! A distanza di nemmeno 24 ore! Il destino certe volte è buffo!
E’ bello avere una giovane mamma come amica, possiamo darci forza a vicenda e aiutarci con i nostri piccoli, Ma c’è una cosa che ci accomuna più di tutte ed è la mania dello shopping compulsivo per i nostri bimbi.

Ma torniamo a noi , come ho già detto, ho passato l’ intera giornata con lei. Verso le 3.30 è venuta a prendermi a casa in macchina e siamo andate in centro. Dopo aver parcheggiato abbiamo fatto quattro passi e ci siamo fermate nel nostro bar preferito ” Tiffany ”  ( il barista è il migliore LatteArt di Arezzo, riesce a disegnarti un orsetto sul caffè in 3 secondi con il bar pieno di gente ) , e dopo un buon caffè e due chiacchiere a tavolino, è iniziata la fine! FERMATE QUELLE DUE! FERMATELE! Abbiamo iniziato a girellare per i negozi, e i nostri borselli hanno iniziato a piangere. 😀
Prima tappa Ovs : in cui ci sono i soldi dei saldi. Ho trovato scarpine a 2 euro , confezioni di body a soli 5 e due mutandine da neonato a 4.99 . Quest’ ultime credo che le userò molto questa estate dato che sotto i vestiti, con il body farà molto caldo!!

11039715_10203371699207587_482670166_n10955132_10203371699687599_1327258635_n11020381_10203371701047633_1679498638_n

Anche la mia amica qui, ha fatto scorta di body, dato che sono le ultime cose rimaste tra la merce in saldo, costavano veramente poco. Da zara invece ho preso 3 T-shirt a 3.99 l’ uno e dei jeans molto comodi e leggeri pagati 7.99 . ( Si stò iniziando a comporre il guardaroba estivo del piccolo Samuele )

11005610_10203371700087609_462960292_n11026438_10203371701167636_2114079905_n

Ovviamente questi vestitini li ho presa della taglia più grande 3-6 e 6-9 mesi. Forse sarò matta a comprare già vestiti per l’ estate ma non potevo lasciarli li queste magliettine da fichetto che oltretutto il mio ragazzo ha uguali ! 😀 Si vestiranno come due gemellini !!!
Dopo queste due tappe iniziali, siamo andate da Io Bimbo. Entrambe eravamo partite con l’ intento di prendere un pacco di pannolini in offerta. Ma siamo uscite fuori con i primi costumi per i nostri piccoli. Io ho preso anche un completino da spiaggia che si abbina benissimo al costumino. Qui siamo già pronti per la stagione estiva 😀

11004028_10203371700647623_22154103_n11039747_10203371700967631_546979643_n

Non vedo l’ ora di vedere le chiappettone del mio piccolo in quel costumino! Farà impazzire tutte le bimbe della spiaggia ne sono sicura !!!!!
Da prenatal, ultima tappa , ho proseguito i miei acquisti estivi. Avevo accumulato dei buoni sconto da utilizzare sulla nuova collezione in quanto avevo acquistato delle cosine con i saldi tempo fà e dato che oggi mi scadevano dovevo utilizzarli e comprare qualcosa OBBLIGATORIAMENTE ! ahahah
11016586_10203371701287639_898010753_n11007415_10203371701407642_761482163_n (2)
Come potete notare amore le righe ! 🙂
Dopo questo shopping compulsivo, si erano ormai fatte le 6, siamo quindi andate dalla piccola Gaia, che aveva lasciato a casa dato che il tempo non è dei migliori!
E abbiamo concluso il pomeriggio a giocare con lei. Inoltre la mia amica mi ha aiutato a compilare la lista delle cosine che dovrò mettere in valigia. Sono entrata nella 32 settimana e ancora non ho nulla di pronto! Oggi infatti inizio a lavare le prime cosine e tra qualche giorno se mi arriva il tutto, inizio a montare la cameretta! Se mi nasce prima sono in un mare di pannolini sporchi!

Che dire in più ? Non vedo l’ ora di abbracciare il piccolo Samuele ❤ Amore di Mamma ❤

Associazione : Accompagnamento alla Nascita

Sarà forse il destino, ma proprio ieri ho scritto un articolo sù i Corsi pre-parto: Tutti i pro! e poco dopo curiosando sù Facebook ho trovato una pagina molto interessante di una nuova Associazione formatosi a Monte San Savino ( Paesino a 10 minuti di distanza dalla mia Arezzo ). 11008548_443602912471543_986568594467399194_n - Copia (2)
Questa associazione organizza corsi di accompagnamento alla nascita; ed è formata da una giovane Ostetrica, Martina Cipriani, una Psicologa Clinica e di Comunità Marzia Scatizzi, e un’ insegnate di Yoga, Lavinia Trojans.
Il  corso  è  rivolto  alle  coppie  e  alle  donne  in  dolce  attesa  che  desiderano  vivere  consapevolmente   l’esperienza  della  gravidanza,  attraverso  un  Percorso  che  ha  come  primo  e  ultimo  fine  quello  di   portare  i  futuri  genitori  ad  avere  fiducia  in  se  stessi,  nelle  proprie  capacità,  guidati  dalle  preziose   conoscenze  che  verranno  acquisite  circa  la  “silenziosa  rivoluzione”  che  stanno  vivendo.   Questo  percorso  è  composto  da  12  incontri  a  cadenza  settimanale,  di  due  ore  ciascuno,  che  si   articolano  nei  seguenti  quattro  moduli:

• GRAVIDANZA  E  GENITORIALITA’  (3  incontri)

• TRAVAGLIO  E  PARTO  (3  incontri)

• ALLATTAMENTO  (3  incontri)

• PUERPERIO  E  NEONATO  (3  incontri)

Ogni  modulo   sarà  guidato  dalla   Dott.ssa  Ostetrica  Martina  Cipriani  che,  di  volta  in  volta,   collaborerà  con  diverse  professionalità  per  rendere  più  completa  possibile  questa  esperienza.     Gli  incontri  saranno  caratterizzati  dall’unione  di  più  esperienze  come  quella  ostetrica,  psicologica  e   yogica  al  fine  di  trasmettere  sia  la  conoscenza  e  il  sapere,  sia  di  fornire  un  aiuto  fisico  per   riconoscere  e  assecondare  le  nuove  esigenze  del  corpo.   La  modalità  di  partecipazione  consigliata  è  quella  dell’adesione  all’intero  corso,  tuttavia  sarà   possibile  iscriversi  ad  un  singolo  modulo  o  a  più  moduli  di  interesse.     Gli  incontri  si  svolgeranno  di  lunedì  dalle  ore  20.30  alle  ore  22.30  presso  il  Centro  di  aggregazione   sociale  Ciaperoni,  via  Roma  6,  Monte  San  Savino.     I  protagonisti  di  questo  percorso  sarete  voi,  futuri  genitori,  poiché  attraverso  il  raggiungimento   della  piena  consapevolezza  del  ruolo  materno  e  paterno  possono  essere  poste  le  basi  per  un  sano   sviluppo  psicobiologico  del  neonato!

Ebbene si mamme, è un corso molto interessante, in quanto la mia città offre veramente poco a riguardo, ma soprattutto 11008548_443602912471543_986568594467399194_nse non ti prenoti prima dei 3 mesi di gravidanza,qui non puoi partecipare più a nulla. Al contrario dei corsi di questa associazione che basta prenotarsi pochi giorni prima del fatidico evento.Infatti sono riuscita a partecipare solo al corso pre-parto informativo sul percorso nascita di Arezzo. Invito quindi tutte le donne panciute in attesa di Arezzo e Provincia di partecipare a questo percorso molto interessante che si terrà il 9 Marzo .
E’ un opportunità non solo di apprendere nozioni nuove riguardo il parto e la vita da genitori, ma anche di conoscere nuove mammine.
Qui vi lascio la pagina Facebook dell” Associazione > Accompagnamento alla Nascita  e il link diretto dell’ evento > Evento Accompagnamento Nascita .

Potete inoltre prenotarvi contattando direttamente l’ Ostetrica Martina Cipriani ai seguenti contatti :

  • 3381397464
  • ostetrica.martina.cipriani@gmail.com

Corsi pre-parto : Tutti i pro !

Molte future mamme decidono di non frequentare i corsi di preparazione al parto. Infatti, li considerano inutili e obsoleti. Al contrario sono molto utili dal punto di vista fisico, per preparare il bacino e il pavimento pelvico al travaglio e per affrontare serenamente le ultime settimane di gravidanza. Sono alleati anche della mente perchè ti offrono sostegno psicologico grazie al confronto con le altre future mamme e alla presenza di figure professionali specifiche.

baby care

  • Aiutano corpo e mente

Molte future mamme snobbano i corsi organizzati dai consultori, dalle strutture ospedaliere e da altre realtà in vista del parto. Infatti, li considerano un’ inutile perdita di tempo. Invece, non è affatto così.

  • Si insegna la teoria

Solitamente il corso pre-parto si articola in diversi appuntamenti, di numero variabile in base alla struttura e agli asperti che lo organizzano. In ogni caso, prevede sempre due fasi distinte: una teorica e una pratica.EMORROIDI-GRAVIDANZA-Copia
Durante i primi incontri gli esperti spiegano l’ anatomia della donna e del feto, le trasformazioni che avvengono nelle ultime settimane di gravidanza, i segnali che anticipano la nascita, tutto quello che succede durante il travaglio e il parto, le manovre base per l’ accudimento del neonato e l’ allattamento.
Essere consapevole di cosa ci aspetta ci può aiutare a gestire meglio l’ ansia e la paura che inevitabilmente si provano nelle ultime settimane di gestazione e al momento fatidico. Anche se devo essere sincera, la prima volta che ci sono andata mi hanno messo più ansia che altro. Quando mi hanno parlato del parto ho pensato ” Oh mio dio! Ma io dovrei partorire ? “. Sarà che mi sentivo, e mi sento tutt’ ora piccola e indifesa rispetto a tutte le altre mamme over 30!! 😀 😀 😀

  • E anche la pratica

Nella seconda fase, ci si concentra sulla pratica: gli esperti insegnano una serie di esercizi, movimenti e tecniche di respirazione che possono essere eseguiti durante le contrazioni uterine e il travaglio per favorire il rilassamento muscolare e alleviare i dolori.
Alcuni corsi propongono anche attività fisiche vere e proprie, da effettuare nelle ultime settimane in modo da rinforzare i muscoli coinvolti al momento del parto e da migliorare i fastidi tipici dell’ attesa.

  • Si possono condividere dubbi e paure

Non bisogna dimenticare che seguire lezioni di questo tipo permette di conoscere altre donne in attesa e, dunque, di condividere dubbi, paure e gioie e di scambiarsi consigli e suggerimenti. Un vantaggio psicologico non indifferente durante un periodo delicato come è la gestazione.
Questo è un gran ” pro “, per chi magari come me è giovane, in quanto molte amiche potrebbero scappare dato che sei incinta ( come è successo a me ) , ed è un modo per farsi amiche che sono nella tua stessa situazione e che ti possono capire più di altre persone.

  • Da sapere

Il corso pre-parto andrebbe seguito a partire dal sesto-settimo mese di gestazione. La durata minima, in genere, è ti otto lezioni: in questo modo si può compiere un percorso di preparazione completo.partorire-in-acqua
Se possibile, l’ ideale sarebbe frequentare i corsi proposti dalla struttura in cui si partorirà per prendere confidenza con l’ ambiente e con il personale. Meglio ancora, sarebbe fare i corsi con l’ ostetrica che sta seguendo la gravidanza. In questo modo, solitamente, i benefici sono maggiori. Anche se è veramente difficile trovare la propria ostetrica al corso, diciamo che ci vuole un pò di fortuna.
La gravidanza, in associazione o in alternativa ai normali corsi pre-parto, può anche seguire corsi di altro tipo, come la ginnastica preparatoria in acqua  o il corso yoga per le donne il gravidanza.
Nella mia città purtroppo la ginnastica preparatoria in acqua andava prenotata prima dei 3 mesi di gravidanza, e quindi non ho avuto il tempo di iscrivermi, e quindi mi diletto a fare del buon yoga a casa con l’ aiuto di youtube e qualche applicazione del mio Iphone.
Molti corsi pre-parto sono aperti anche ai futuri papà ( per l’ intera durata o per alcune lezioni ). E’ importante che l’ uomo non si lasci sfuggire questa opportunità ( anche se il mio ragazzo preferisce saltare questo genere di cose in quanto si sente molto a disagio a questi corsi ) , in modo da condividere un’ esperienza significativa con la compagna e da apprendere nozioni importanti.

Un Week-end da 31 settimane

Venerdì ho avuto l’ ennesima visita dal ginecologo. Come ogni mese, aspetto questo evento con molta impazienza per step32poter finalmente vedere il mio piccolino. Anche se è un birbantello timidone dato che ha sempre le braccia davanti al faccino, sembra che non si voglia far vedere per niente. Sarà che questa volta alla visita, oltre a mia madre e al mio ragazzo, c’ era mia suocera e mia cognata. Avrà sentito tutta quella gente e ha pensato  ” Nono io non mi faccio vedere “. In compenso però si muove tantissimo e mi riempie di calci! Sarà un futuro calciatore!! Ne sono sicura.
La gravidanza procede alla perfezione,questo week-end sono entrata nella settimana 31 e il piccoletto pesa un 1kg e mezzo. Che amore ❤ Sono entrata ufficialmente nell’ 8° mese, e sono nel bel mezzo del Terzo Trimestre. La pancia inizia a pesare e a farsi vedere. I miei vecchi jeans iniziano anche a starmi stretti. La mia taglia 40 andrà in esilio per un bel pò. Benvenuta taglia 44!! Ma infondo un pochino sono giustificata dai! Dopo tutto sono incinta, ma sò che potrei controllarmi un pochino di più. Vi prometto che ci proverò. Voglio cercare di mantenere questa taglia 44 fino al parto! Dite che ci riuscirò? Io la vedo buia. In ergo toscano ” LA VEGGO BUIA ” !

E per festeggiare il kilo e mezzo di puro amore, ieri, quindi Sabato io e il mio ragazzo siamo andati all’ Esotika Expo Arezzo.

Esotika Expo Arezzo è la più grande fiera Nazionale dedicata a tutte le specie animali: per conoscere da vicino e imparare come prendersi cura dei nostri amici.

La manifestazione è volta a diffondere la conoscenza e l’amore per gli animali da compagnia e da parco. Esperienza e professionalità messe a disposizione da Associazioni, Allevatori, Veterinari e Fattorie Didattiche, sono il valore aggiunto di una manifestazione capace di coinvolgere tutta la famiglia con dimostrazioni, eventi culturali e divulgativi, percorsi di conoscenza e divertimento.Le attività interattive organizzate presso i padiglioni coinvolgeranno in maniera attiva professionisti del settore, adulti e bambini.

E’ stato bello trascorrere un intero pomeriggio tra pallette di pelo, pesciolini e animaletti. Ho scoperto nuove specie di animali, ma soprattutto ho visto tanti tanti coniglietti . Semplicemente adorabili.<3 Si come avete ben capito anche dal mio articolo Primogenito Peloso , ho un debole per i conigli.
Per concludere la giornata abbiamo poi mangiato una bella pizza e visto un film. Dato che pioveva e con il mio panciotto molte alternative non ne ho 🙂
Oggi invece, tocca andare a lavorare. La domenica al bar è sempre un delirio!! Voi come avete o come state trascorrendo questo fine settimana?
Vi ricordo inoltre che potete seguirmi sulla mia Pagina Facebook e Twitter.

Un bacio da me e il piccolo Samuele

Primogenito Peloso

Era il 10/09/2013. Girovagavo per la fiera del mestolo di Arezzo con il mio ragazzo e amici. Amo le fiere, i colori delle bancarelle e i loro profumi. 543451_10200448425007559_627045071_n
Ma amo le fiere soprattutto per il ” Banchino degli animali ” , dove puoi trovare rettili, uccelli, conigli, tartarughe e chi più ne a più ne metta. Infatti tutte le volte mi fermo e mi incanto come una bimba di soli 5 anni che si ritrova nel paese dei balocchi. Fin da piccina ho sempre avuto un debole per i coniglietti, piccoli, dolci e indifesi. Molte persone credono che solo Cani e Gatti siamo animali da compagnia, ma non è assolutamente vero. Ma torniamo a noi.. mentre ero immersa nel paese dei balocchi, una piccola palla di pelo, mi osservava con occhi furbetti, mentre tutti i suoi compagni dormivano. Era il coniglietto più vispo della fiera! E i suoi occhietti mi diceva palesemente  ” FEDERICA PORTAMI A CASA”. E così feci. Non sono riuscita a resistere al suo manto bianco e nero e ai suoi occhietti vispi.
E così il 10/09/2013, il Primogenito peloso , di nome Ringo è entrato a far parte della mia vita. Il primo maschietto in una famiglia di donne! ( Da piccola ho avuto un coniglietto ma era una femminuccia, ed è stata la mia compagna di giochi fino a qualche anno fà ).  Mia mamma dall’ estasi mise persino un nastrino azzurro vicino la gabbia della palletta di pelo.. Quindi vi lascio immaginare la gioia che c’è stata a casa mia quando ho scoperto che la cicogna mi avrebbe portato un maschietto a tutti gli effetti.

Ora Ringo ( il nome come potete ben vedere, è stato scelto per i suoi colori ) ha circa un anno e mezzo. E’ vivace e coccoloso. Mi insegue per tutta casa.
Tutte le volte che ritorno a casa mi fà le feste, proprio come i cagnolini, e devo ammettere che è anche un pò dispettoso, quando sà che deve rientrare nella sua gabbietta si infila subito sotto al mio letto e mi fà dannare.

1621723_10201373119724349_171503532_n

Anche se è soltato una piccola palla di pelo, è comunque il mio figlioletto peloso e coccoloso. Che nonostante sia così piccolo e soltanto un ” Coniglio” riesce a capire quando stò male e sà come consolarmi. E ha capito che ben presto non sarà più da solo, in quanto avrà un fratellino.
Stamani gironzolava per il salotto, come suo solito, e improvvisamente è saltato sul divano  ( E’ un atleta, una volta riusci a saltare persino sul davanzale della finestra, e per fortuna era chiusa ) e si è piazzato sul mio panciotto. A quel punto quindi ho iniziato a dirgli che nella mia pancia c’ era un bimbo ( Non credo di essere l’ unica pazza che parla con il proprio animale ) e lui ha appoggiato il musetto sulla mia pancia e iniziato a dare i bacetti al piccolo Samuele.
Non è stato un caso! Ha capito esattamente che dentro di me c’è un’ altro corpicino, e il piccolo Samuele gli ha risposto con dei calcetti. Devo ammettere che mi sono emozionata ❤

11004269_10203314867786837_188104139_n10956641_10203314868826863_1751176224_n (2)11004799_10203314869226873_435371184_n (2)

Ringo e Samuele si coccolano ❤