Regola N°1 : Mai fare uscire una donna da sola

Ebbene si ! Regola N° 1 : Mai fare uscire una donna da sola , soprattutto quando ha dei soldi nel borsello da spendere.

Ieri mattina sono andata all’ Ospedale per ritirare le risposte degli esami della Curva Glicemica, e per fortuna sono andate bene. I valori sono tutti nella norma, quindi ho festeggiato con una bellissima colazione al bar : Cornetto e Cappuccino ! Accoppiata vincente!

Nel pomeriggio, avrei dovuto vedere il mio ragazzo, ma non è stato possibile in quanto è caduto in letargo ( Si il mio ragazzo è peggio delle talpe e non lo svegliano nemmeno le cannonate ) . E sò che quando si addormenta, o vai a svegliarlo con una bacinella di acqua o te ne freghi letteralmente . E così ho fatto, l’ ho lasciato dormire, dato che si era svegliato alle 4.30 per andare ad aprire il bar mi sarei sentita una stronza se avessi fatto altrimenti.

Ed io e il mio trippino ne ho approfittato per uscire da sola e compilare la lista con tutto ciò che mi manca per passarlo anche a parenti ed amici, in modo che non mi facciano regali inutili e ripetuti. E si sà che con gli uomini, specialmente con un ragazzo di 21 anni, non si riesce a far nulla, in quanto non trovano interessanti culle e pannolini.

Quindi incappucciata come un’ eschimese sono uscita!! E giuro non era nei miei programmi comprare qualcosa !
Occhei sicuramente non ci crederà nessuno, e molto probabilmente fate bene.
Appena ho parcheggiato la macchina entro nel primo Negozio : Il Mercatone ! E’ un negozio grandissimo che vende oggettistica, abiti da uomo, donna e bimbo e una miriade di altre cose . Pensate che ci potete trovare persino le bomboniere per le cerimonie! E non ci crederete mai, ma per la prima volta in 6/7 mesi, ho avuto il coraggio di provarmi qualche abito! Sarà che i vecchi vestiti iniziano a ” stringere ” , non lo sò, ma mi sono fatta forza e sono riuscita a comprarmi qualcosa. Ovviamente son10965359_10203257832200983_1640463207_no taglie uniche , e sono cose che potrò riutilizzare una volta partorito.

10966547_10203257831920976_13795286_n10979365_10203257831720971_1841948062_n10965336_10203257831480965_762110639_n10962182_10203257831120956_192491199_n

Ecco i miei acquisti . Finalmente due vestitini nuovi nell’ armadio anche se semplicissimi. Molto probabilmente uno lo indosserò domani sera per la festa del bimbo, ovvero il ” Baby Shower ” che mi hanno organizzato le mie amiche.10966694_10203257832400988_1540335188_n

Dopo aver rinnovato finalmente un pò il mio guardaroba, ho incontrato due vecchie amiche. Che tra una chiacchiera e un’ altra mi avevano fatto dimenticare il reale motivo della mia uscita : LA LISTA. E si erano fatte le 6.45! Era tardissimooooo! Ho dovuto salutarle e correre da Prenatal, per compilare finalmente la fatidica lista . Ma secondo voi potevo tornare a casa senza comprare nulla al mio piccolino, dato che ancora ci sono I SALDI ?????? NO.  Infatti ho visto una T-Shirt fantastica scontata estiva, e dato che per l’ estate non ho nulla per il mio piccolo, non ho resistito. L’ ho comprata! E’ di superman ed è irresistibile 😀

Uscita da Prenatal vittoriosa finalmente con la mia fottutissima LISTA, intravedo un negozietto con tantissime candele in vetrina, che non avevo mai visto prima. Quindi faccio il grande sbaglio di entrare. Non volevo credere ai miei occhi. Davanti a me c’ erano una miriade di Yankee Candle !!!! Mi sono sentita alice nel paese delle meraviglie. Era una vita che le cercavo e finalmente sono arrivate anche ad Arezzo!!
10859440_10203257832600993_1863841356_n

E guardate un pò cosa ho trovato? Una candela con un  amabile Orsetto!!!
Non potevo lasciarla li. La metterò in esposizione sul mobilino di Samuele! E ha un profumo sublime. Credo proprio che per il compleanno di mia mamma gli regalerò una Yankee Candle. Dato che anche lei è malata di candee profumate 🙂

Devo dire che è stata una giornata molto intensa e soddisfacente! Lo shopping è veramente terapeutico. E per concludere io e il principino abbiamo ricevuto un pensierino da una zietta !!!
10968065_10203257830960952_1487802186_n Un fantastico golfino e delle pantofoline meravigliose!!!

Inoltre volevo concludere dicendovi che da oggi potete seguirmi sulla Pagina Facebook e Sù Twitter dato che molte ragazze non essendo registrate a WordPress non sapevano come seguirmi e ricevere i vari aggiornamenti . Quindi vi lascio i link :
Pagina facebook : https://www.facebook.com/pages/In-Punta-di-Piedi/376443275869123?fref=nf   Vi basterà aprire il link e cliccare mi piace

Twitter : https://twitter.com/InPuntaDiPiedii

Un bacio a tutti, e vi prometto che presto farò una bella Mega Haul dei vestitini di Samuele ! ❤

Un viaggio per sole donne!

Nausee mattutine, caviglie gonfie, schiena dolorante, vestiti che stringono e abiti premaman da comprare, peso che aumenta a dismisura, fame nervosa che distrugge ogni proposito di dieta sana ed equilibrata, radicale insofferenza verso le infinite raccomandazioni della suocera, e magari, per le meno fortunate, mettici anche anche una procreazione assistita. Non è poco. E’ vera fatica. Di quelle che gli uomini neppure s’immaginano. Ma poi un’inspiegabile sensazione di incontenibile vitalità ti attraversa il corpo e puoi finalmente abbandonarti sfinita sul letto del travaglio a contemplare la prodigiosa creatura del tuo parto! Gravidanza: un viaggio nel mistero della vita. Un viaggio per sole donne!

Dolce Maternità

Casa dolce casa. Oggi è stata una giornata molto intensa, io e il piccolo Samuele abbiamo avuto una giornata molto impegnativa completamente per noi due.
Stamani ore 7.30 sveglia, mi sveglio, mi preparo e mi incammino verso l’ Ospedale, esattamente al laboratorio di Analisi. Stamani avevo le temute analisi della curva glicemica. Perchè temute? Tutte le donne che conosco, mi ha sempre parlato di quelle analisi come qualcosa di tragico, sconvolgente, spaventoso e chi più ne ha più ne metta. Quindi ero un pò in ansia.
La Curva glicemica è un test che misura i valori della glicemia a digiuno e permette di diagnosticare l’ eventualità di sviluppare il diabete o la presenza di diabete conclamato, e solitamente si fà tra la 26° e la 27° settimana di gravidanza.
Ore 8.30 , l’ infermiera mi chiama, era il mio turno ( credevo mi avesse torturata ) , mi fà accomodare e per iniziare mi fà 4 prelievi ; subito dopo mi prepara un bicchiere con una soluzione molto dolce. E devo essere sincera, non è piacevole per niente, avrei preferito tanto bere un bel bicchiere di succo Ace. Dopo aver finito la mia bevanda disgustosa, mi ha fatto accomodare in sala d’ attesa, in quanto avrebbe dovuto farmi altri due prelievi , uno dopo un’ ora dalla somministrazione del beverone e un’ altro dopo due.
Ero sola, il mio ragazzo era a lavorare e mia madre uguale, pregavo tanto di non sentirmi male ( Tutte le mamme mi hanno detto che hanno vomitato tantissimo e sono svenute addirittura ). Per fortuna , ho avuto solo un pò di nausea e un lieve giramento di testa, ma solo per i primi 10 minuti, infatti subito dopo mi sono rilassata e mi sono data alla lettura di un buon libro senza problemi. Io posso capire che i sintomi sono soggettivi, ma care mamme non vi preoccupate, sono solo normalissimi prelievi del sangue! Nessuno vi farà del male. E il digiuno è sopportabilissimo ( molte mamme si sono lamentate anche di questo ) quel beverone dolce vi stringe letteralmente lo stomaco.

Dopo essere stata più di due ore all’ Ospedale torno a casa vittoriosa e in forma.
Ma la mia giornata da mamma con il pancino non è finita qui. Infatti nel pomeriggio sono stata nuovamente in Ospedale per l’ incontro informativo sul percorso nascita, dove le coppie possono conoscere meglio l’ offerta assistenziale del punto nascita. A questo incontro erano presenti ginecologi, ostetrici, anestesisti e pediatri.

Eravamo circa 50 mamme oggi, e se devo essere sincera mi sentivo un pò a disagio, in quanto ero la più piccolina. Le mamme panciute appena sono entrata in aula, mi hanno guardato sbalordite. Sicuramente avranno pensato : ” Ma guarda quella ragazzina, è incinta!!! “. Ed era proprio quello che temevo, ma sinceramente ? Non mi interessa, non credo ci sia nulla di male e soprattutto non credo che ci sia un’ età precisa per diventare mamma. Come si è impreparate a 21 anni per la prima gravidanza, lo si è anche a 35-40 anni!
Ma nonostante gli occhi puntati addosso, è stata una bellissima esperienza apprendere nuove nozioni riguardante la gravidanza e il parto. Ed è proprio grazie a questo incontro che potrò prenotare la visita per poter richiedere l’ epidurale nel momento del parto.

Manca sempre meno..e dopo il corso tra mamme a pancione mi è salita l’ ansia, quindi sono andata in edicola ed ho comprato il mensile di Febbraio Io e il mio Bambino per consolarmi, e indovinate ? E’ uscito un’ altro Gaget utilissimo e fantastico.

Un comodissimo fasciatoio portatile a pois blu! Bellissimo!
10947574_10203225506032849_1919900380_n
E voi mammine come avete affrontato le analisi della Curva Glicemica??

Il mio secondo trimestre

Il secondo trimestre di gravidanza và dalla settimana numero 14 alla settimana numero 27.
Ed è proprio in questo periodo che ho metabolizzato di essere incinta veramente. Si, perchè è proprio in questi mesi che inizi a veder crescere la pancia, a sentire i primi calci, scopri il sesso del bambino e le ecografie sono sempre più chiare, tanto da fare impressione.

Durante il secondo trimestre spariscono le nausee e i benedetti vomitini mattutini !!!! CHE SOLLIEVO !  Almeno nel mio caso, ci sono donne che vomitano tutti e 9 i mesi ( Mia madre ).

Si, credo che questo sia stato un trimestre molto sereno. Ho scoperto di aspettare un maschietto che chiamerò Samuele ed è proprio in queste settimane che l’ ho sentito per la prima volta, e nonostante le ecografie e tutto, se devo essere sincera ho realizzato di essere incinta sul serio proprio quando ho sentito il suo primo calcio.
Questo è successo gli ultimi di novembre, ero rientrata tardi dal lavoro, era sera, e finalmente mi ero messa a letto, ma talmente che ero stanca non riuscivo a dormire, come se il destino volesse tenermi sveglia per sentire il suo primo calcetto. Mi giravo e rigiravo nel letto, ma niente, di dormire non se ne parlava proprio, accanto a me , come tutte le sere ho il mio mega orsacchiotto che da ben 21 anni che mi tiene compagnia ( Ebbene si , sono grande, sto per diventare mamma e ancora dormo con il mio orsacchiotto, non riesco a fare a meno del mio Winnie the Pooh e sinceramente non me ne vergogno, ognuno ha le sue ahah ) e proprio mentre lo stavo per abbracciare alle 2.30 di notte, ho sentito un movimento strano provenire dalla mia pancia. Sono rimasta immobile, o meglio pietrificata, cosa avevo mai sentito ? Poco dopo seguono altri colpi consecutivi, a quel punto decisi di poggiare la mia mano sulla pancia, e BUM ho sentito un calcio ! Si l’ ho proprio sentito con la mia mano, quei movimenti non erano frutto della mia immaginazione o della stanchezza era proprio il mio piccolino che per la prima volta si era fatto sentire dalla sua mamma. Ho stretto forte forte il mio orsetto ( tanto etto non è perchè mi occupa tutto il letto ) e ho iniziato a piangere dalla felicità!  Il mio bambino si era mosso! Mi sono sempre chiesta fin da piccola cosa prova una mamma durante la gravidanza, e cosa sentisse dentro di se, ora lo sò TANTA GIOIA. Più passano le settimane e più è tremendo, si muove tantissimo ed è un paio di giorni che si muove talmente tanto che non mi riesce prendere sonno. Sarà che sono giunta alla settimana 27 , mancano sempre meno giorni ( esattamente 90 ) e gli acciacchi della gravidanza si fanno sentire sempre di più.
Ora che ci penso 27 SETTIMANE? MANCANO 90 GIORNI? Oh mio dio, e io che pensavo che il secondo trimestre sarebbe stato lunghissimo, e invece e già terminato . ANSIA!

Piccolo Samuele, sarai sempre l’ unico uomo che avrà avuto l’ onore di prendermi a calci!! -90 giorni! ❤

10937838_10203188813195551_1125047666_nSamuele a 23 settimane. Ecografia Morfologica!

10383535_10203190204470332_4146914742738285337_nIo e Samuele 26 settimane ❤

Il mio primo Trimestre

Il primo trimestre di gravidanza inizia con la settimana numero 1 e termina con la 13. La storia dello sviluppo del bambino in grembo alla madre è stupefacente. La nuova vita che porti in te comincia da un ovulo fecondato e si sviluppa fino a divenire un essere completamente formato, dotato delle funzioni essenziali per sopravvivere nel mondo esterno. Quando ti accorgi della magia che sta avvenendo in te già sarà passata qualche settimana dal concepimento. Infatti ho scoperto di essere incinta esattamente a 4 settimane.
Il primo trimestre per me è stato un caos di emozioni. La gioia di essere diventata mamma era immensa tanto quanto la paura! Per quanto potessi essere incredula, a distanza di pochi giorni del mio test di gravidanza, sono iniziati i maledettissimi sintomi ( Prima del test oltre al ritardo non avevo avuto nessun riscontro di gravidanza ) .
Sono iniziate le nausee!! Mi hanno accompagnato dalla settimana numero 6 fino alla 12 circa. Avevo nausee perennemente e vomitavo dopo ogni pasto ( che cosa disgustosa ). Era un problema anche mettere piede fuori casa. In borsa dovevo avere sempre dei creckers , o patatine in busta ( che cosa buffa ) per calmare la mia nausea. Senza questi snack salva vita sarebbe stato tutto più critico!!
Ma la nausea non è stata l’ unica mia amica che mi ha accompagnato nel mio primo trimestre! Eh no!! Perchè ero anche perennemente stanca, riuscivo a dormire anche su una sedia nel vero senso della parola ! Ahahah 😀
Ma per fortuna, come vi ho detto , questo trimestre è passato velocemente, e tutte le volte che vedevo il mio fagiolino nel monitor tutti i malanni passavano!

Samuele Fagiolino a 11 settimane ❤
E’ proprio vero che noi donne, iniziamo da subito a fare sacrifici per i nostri piccoli, e lo facciamo sempre con piacere ! Noi donne siamo una forza della natura!!!!

10881327_10203002065446974_1887256987_nIl mio pancino durante il mio primo trimestre!!

La mia storia

Ciao! Mi presento 🙂
Mi chiamo Federica , ho compiuto il mese scorso 21 anni, esattamente il 24 dicembre ( ebbene si per la vigilia di natale ). Sono nata a Torre del Greco ( Napoli ) , ma abito da sempre ad Arezzo ( Toscana ).
Studio assistenza infermieristica a Firenze.. a dir la verità ho finito tutti gli esami con tanto di specializzazione, mi manca solo il Tirocinio e la Tesi, ma i miei docenti mi hanno detto di aspettare alcuni mesi perchè sono … incinta!
Ho scoperto di esserlo il 18 agosto 2014.
Era una bellissima giornata , io e il mio ragazzo stavamo tornano dalle vacanze estive… quel giorno avevamo uno strano presentimento. Avevamo messo da parte le nostre paure e le nostre incertezze in quei giorni..ma il viaggio di ritorno ci fece tornare dopo 3 settimane di mare sulla terra ferma. Iniziammo a parlare del mio ritardo , che ormai aveva superato la settimana , argomento che non ci aveva minimamente sfiorato nei giorni precedenti perchè troppo presi dal divertimento. Per tutte e 3 le ore di viaggio non facemmo altro che parlarne…e prendemmo la decisione di effettuare un test il giorno stesso. Subito dopo l’ uscita del casello di Arezzo, infatti, trovammo una farmacia in un paesino in periferia e comprai subito un test di gravidanza. Arrivati in città aspettammo il momento giusto per effettuarlo ..e proprio il giorno stesso che nel bagno del bar del mio ragazzo in fase di ristrutturazione ( in quel momento deserto e al buio ) che feci il test.
Mi tremavano le gambe … avevo paura… e i battiti accellerati.. ma feci un respiro profondo e dopo pochi instanti …. pufff! L’ avevo fatto… mi si annebbio subito la vista dal panico, perchè in tempo reale si colorarono entrambe le linee. Ero in fase di trans, non riuscivo a capire se stavo sognando o era tutto reale. Non sapevo cosa fare e mille emozioni mi assalirono in quel momento. Dopo circa 15 minuti che mi ero chiusa in bagno raggiunsi fuori dal locale il mio ragazzo che stava parlando con dei nostri amici delle nostre vacanze. Dovevo trattenermi.. dovevo aspettare.. a parlare e a esternare i miei pensieri.. anche se il mio ragazzo mi guardo per un solo istante..e capì già la situazione. Poco dopo finalmente soli scoppio in un mare di lascrime.. ero in preda alla disperazione ..e li lui capì seriamente che quel test era positivo. Ci abbracciammo forte ed eravamo un pò increduli della situazione . Ma per quanto quel momento possa essere stato difficile e nonostante la paura ad Aprile avremo un maschietto di nome Samuele! E abbiamo capito che è la cosa più bella che ci potesse capitare nel corso della nostra vita, anche se non era il momento e anche se siamo troppo giovani.
Aprile arriva presto!

Questa è la storia più bella della mia vita e volevo iniziare questo diario online raccontandola, in quanto voglio dedicare questo diario a mio figlio. In modo che un giorno possa leggere tutto questo con un sorriso.