Il Circo !

Questo fine settimana io e il mio ragazzo abbiamo deciso di escogitare qualcosa di nuovo, siamo andati al Circo !11063234_10203466814945421_173528255_n
Vi starete chiedendo: ma non sarete un pò cresciuti per andare al Circo? Cari miei lettori non credo. Da bambina mi incantavo sempre alla televisione a guardare il circo su Rai 3, ma mai in tutta la mia vita ho visto uno spettacolo circense dal vivo.
Per 10 giorni nella mi città è arrivato il circo di Moira Orfei, e abbiamo approfittato per andarci!
Ebbene SI ! Abbiamo deciso di portare il nostro piccolo Samuele al circo! Lo ammetto, ci siamo andati soprattutto per lui anche se ancora non è nato. Sia io che il mio ragazzo abbiamo 21 anni ma credo che stiamo  già entrando nel migliore dei modi nell’ ottica da NeoGenitori!
Anche se il mio piccino ha assistito il tutto dalla mia pancia, credo che abbia comunque apprezzato questa uscita dedicata a lui, in quanto per quasi tutta la visione dello spettacolo ha scalciato di gran gusto.
E’ stata una esperienza bellissima e non vedo l’ ora di andarci con il mio ometto.

164114_548534_IMG_0239_9957817_medium

SADKO-CIRKUS OF THE ZAPASHNY BROTHERS

circo-moira-orfei-palermo1

circo-animali

img_8625ok-copia

tigri-moira-orfei

10867120_10203466818065499_1275024209_n

La Storia del Circo

circoE’ solo verso la fine del XVIII secolo che nasce il circo nell’accezione moderna, sebbene di spettacoli circensi (intesi a divertire, con giocolieri, cantori o animali) vi sia traccia fin dall’antichità. L’esibizione di giocolieri o danzatori è riconducibile gente_del_circo_con_elefante_2007ad un passato così remoto da non potersi individuare un periodo storico preciso durante il quale queste attività ludiche vennero inventate. Si hanno notizie di spettacoli fin dai tempi degli antichi Egizi, e per restare in tempi più vicini a noi, gli antichi Romani fecero dei ludi circenses una vera e propria scienza. Nelle arene – e tutti noi abbiamo ben presente la più bella di tutte, il Colosseo – si tenevano giuochi che comportavano, oltre alla lotta tra gladiatori, anche l’esibizione di fiere esotiche, che terminava con la lotta tra queste ultime e gli schiavi.
Le corse dei cavalli o delle bighe si tenevano nei circhi, intendendo con questo termine una vasta area all’aperto, di forma ovale, atta ad ospitare questo tipo di gare.
Ai nostri giorni queste aree non esistono più, tranne l’area dov’era il Circo Massimo a Roma (e non c’è scena nella filmografia che stia a pari con la celebre corsa delle bighe in Ben Hur (1955).
Gli imperatori romani inoltre tenevano nei propri giardini dei bestiari privati, tanto più ricchi in quanto le fiere costituivano sia un pregiato bottino di guerra sia un prezioso donativo da parte dei regnanti dei paesi lontani.
E’ dall’incrocio di queste due tendenze (i giuochi, le lotte e le corse da una parte, i bestiari dall’altra) che viene creato nel corso del tempo il moderno circo.

Annunci

30 thoughts on “Il Circo !

  1. ciao in punta di piedi, ti scrivo perché penso che il circo è esotico, il che significa che non é un posto neutro, gli animali non dovrebbero stare lí ma nel loro habitat, con i loro amici pelosi e non, i circhi come gli zoo sono delle vere e proprie prigioni per gli animali che non é giusto vivano in delle condizioni pessime, malnutriti e obbligati dall’uomo a fare delle mosse, una tigre corre (facciamo un esempio 180 km all’ora, all’interno del circo vive tutta la sua vita rinchiusa in una gabbia), ti sembra giusto? penso che sia antieducativo far credere ai nostri futuri bimbi che questo sia uno spettacolo buono, meglio insegnarli il valore della libertá, del rispetto degli animali e soprattutto fargli capire che non sono le trigri a imparare delle stupide mosse dall’uomo, al contrario siamo noi che abbiamo tanto da imparare dagli animali. Non parliamo poi del circo Orfei, uno schifo assoluto, se vuoi cerca pure in internet come trattano gli animali, sono scappati disperati giraffe, elefanti, ippopotami e ti assicuro non hanno una fatto una bella fine….. Non scrivo questo per giudicarvi, ne per dare lezioni di vita ma spero ti faccia pensare e soprattutto non portare tuo figlio allo zoo, insegnali l’amore per la natura e il diverso con libri, foto, documentari, viaggi……un’abbraccio

    Mi piace

    • Si capisco le tue ragioni e le tue parole! Sono d’ accordo sul maltrattamento degli animali e ne sono al corrente, ma vedi al giorno d oggi ci sono tante cose che non vanno . Ma non credo di aver commesso nessun crimine nell aver visto uno spettacolo! Nonostante tutto rimane una sorta di intrattenimento.. E penso che nonostante tutto per i bimbi sia comunque una bella esperienza e un opportunità nel bene del male di poter vedere dal vivo gli animali dei libri.

      Mi piace

  2. ciao, anch’io penso che il circo sia ormai uno spettacolo, chiamiamolo così, da eliminare. Non è educativo per i bambini veder maltrattare gli animali, costringerli a fare azioni contro la loro natura. Certo sono scelte e io le rispetto, ma non è così che i bambini imparano a conoscere gli animali fuori dai libri, meglio un bel video.

    Piace a 1 persona

    • Rispetto le opinioni di tutti! Anche se per me il circo ha il suo fascino non sto dicendo che gli animali siano trattati bene!!! Non l ho mai detto!!

      Mi piace

  3. Guarda, io come te son stata al circo col mio ragazzo due anni fa, premetto che amo gli animali e non sono molto dell’idea del circo, tuttavia il mio lui ci teneva e siamo andati. Lo spettacolo in sé è stato veramente bellissimo, io non so se e quanto gli animali siano maltrattati, ma vedere tanta intesa fra uomo e animale mi ha lasciato un bel ricordo e una bellissima sensazione.
    Non so se ci ritornerò, ma una volta nella vita è da vedere!

    Mi piace

  4. Mia cara bambina, non ti offendere se ti chiamo così, fai bene a tenere un tuo diaro prima della nascita del primo figlio. Ti aiuterà nei momenti difficili e sarà un caro ricordo in futuro. Mantieni il tuo candore, il circo è anche una favola se lo si vede con gli occhi di un Fellini. C’è un fondo di esercizio assiduo, anche di rigidità che gli artisti applicano prima di tutto su sé stessi. Va bene, secondo alcuni dovremo avere un futuro senza circhi, senza zoo, senza carne, senza animali domestici. Sarà giusto, ma triste.

    Piace a 1 persona

  5. Vorrei dire la mia sul circo: quando mia figlia era alle elementari l’ho portata a vedere il circo di Moira Orfei e fu lei a dirmi che quei poveri animali le facevano pena. Nel 2010 ho poi assistito per la prima volta ad un magnifico spettacolo del Cirque du soleil e lì ho capito che i circhi tradizionali (quelli con gli animali) sono ormai un retaggio ottocentesco: patetico, senza poesia e puzzolente come la segatura sulla pista…. Se ti capita, vai a vedere uno spettacolo del Cirque du soleil oppure del Cirque Eloize: è davvero tutta un’altra cosa…
    Ti lascio il link alla mia recensione del 2010 https://unpodimondo.wordpress.com/2010/03/25/saltimbanco-grandioso-spettacolo-del-cirque-du-soleil/

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...